Nuovo Hotel VIU

Milano, 2017

per

Viscardi – Milano

ca. 1.165 m2 di facciata

Progettazione costruttiva facciate

con

Allegato

La costruzione dell’Hotel VIU è parte di un ampio intervento edilizio avente per obiettivo la riqualificazione urbanistica dell’Area “Ex Enel” di Milano. In particolare l’hotel va ad occupare l’isolato tra le vie Bramante, Niccolini e Fioravante che verrà a breve completato dalla realizzazione di un parcheggio interrato e di una piazza pubblica sovrastante, aperta verso il prospiciente Cimitero Monumentale.
L’Hotel è contenuto dentro un volume molto compatto di nove piani complessivi: il piano terra ospita gli spazi ricettivi e la ristorazione, i piani dal primo al settimo ospitano circa 120 camere; infine al piano ottavo trova spazio un lounge bar con terrazza panoramica e piscina all’aperto.
Complessivamente i fronti esterni dell’edificio sono risolti con l’utilizzo di tre materiali diversi: il legno per le listellature applicate sulle pareti opache, il vetro dei courtain wall e delle porte finestre, applicati in diverse proporzioni sui due fronti principali nord e sud, infine la vegetazione del giardino verticale applicata alle testate del corpo di fabbrica, in mascheramento dei passaggi impiantistici principali.
Allo scopo di velocizzare al massimo i tempi di installazione, il rivestimento in listelli di legno è stato progettato in forma di telai di alluminio alti un piano, preassemblati in laboratorio e consegnati in cantiere già finiti e pronti per il montaggio. Questa modalità di installazione ha richiesto che il progetto venisse integrato da un rilievo topografico dei fronti rustici da rivestire, condiviso con gli installatori dei serramenti e, contestualmente, che venisse effettuato un preciso tracciamento di tutti i punti di ancoraggio. La successiva posa degli staffaggi di supporto dei telai è risultata particolarmente delicata in quanto, una volta messi in opera, tali elementi di supporto sono stati inglobati nella coibentazione a cappotto applicata come finitura delle pareti retrostanti i telai stessi, diventando di fatto inamovibili.
Ogni telaio è stato sollevato e presentato in posizione di montaggio mediante la gru di cantiere, l’installazione è proceduta per righe di piano dal piano settimo a scendere, allo scopo di permettere il progressivo smontaggio dei ponteggi. Per ragioni logistiche, alcuni telai del fronte nord sono stati invece installati operando da cesti elevatori.
Complessivamente, sono stati progettati ed installati 170 telai di facciata e 70 telai parapetto, per circa 1.200 mq di rivestimento e 6,5 km di listelli frangisole.

05-HPV-AIACEsrl
06-HPV-AIACEsrl
01-HPV-AIACEsrl
04-HPV-AIACEsrl
03-HPV-AIACEsrl
02-HPV-AIACEsrl
error: